Frequency System Expert e Aggiornamenti al Sistema A Frequenza Multipla

//Frequency System Expert e Aggiornamenti al Sistema A Frequenza Multipla

Frequency System Expert e Aggiornamenti al Sistema A Frequenza Multipla

Cosa È Il Sistema A Frequenza Multipla (di Francesco Currò)
(Le applicazioni razionali dell’eterocronismo del ripristino muscolare: Frequency System Expert)

Il Sistema a Frequenza Multipla deriva dal concetto di eterocronismo del ripristino muscolare, cioè dal fatto che ogni sezione muscolare necessita di un proprio tempo per recuperare dopo un allenamento.

Spesso viene rappresentata la curva di adattamento, come “unica”…

La realtà è invece che tale curva è la media di tante curve; ognuna delle quali relative ad uno dei gruppi muscolari allenati in un dato giorno.

Il principio dell’eterocronismo del ripristino muscolare rappresenta un’area della teoria dell’allenamento finora trascurata che, a mio avviso, può essere definita proprio come uno dei classici anelli mancanti nell’organizzazione di un allenamento produttivo.

L’applicazione pratica di tale concetto potrebbe condurre ad una migliore organizzazione – lontana anni luce da quella attuale – delle tabelle di allenamento, che garantirebbe fenomenali miglioramenti nella produttività delle stesse. In altri termini, questo – alla base delle conoscenze attuali – potrebbe davvero essere il miglior modo per costruire un programma di allenamento!

Tale concetto dettato dalla fisiologia, benché noto da decenni, non viene però assolutamente preso in considerazione nelle classiche tabelle che vengono compilate nei centri fitness.

Ciò molto probabilmente, è dovuto al fatto che sviluppare un idoneo programma a frequenza multipla è – o meglio era … – molto difficile ed il primo che sia riuscito a creare dei metodi (un software con algoritmi brevettati) per impostare tali programmi in tempi ragionevoli è il sottoscritto.

Ripeto, il concetto è noto da tempo e anche altri autori hanno provato ad applicarlo, ma nessuno – per quanto ne so – è mai riuscito a sviluppare programmi congruenti e utili, mentre il mio software consente di trovare in breve tempo le configurazioni richieste.

Per chiarire un po’ i perché dell’importanza del software, spesso faccio l’analogia con le equazioni di secondo grado.

Le equazioni di 2° grado esistono da sempre e da sempre s’è cercato di risolverle a tentativi (ad esempio, applicando il teorema del resto); tentativi che potevano essere infiniti …

Poi, a quanto pare dal medio oriente, è spuntato qualcuno con una formula che in pochi, semplici passaggi, riusciva a trovare – se esistevano – le soluzioni di tale equazione.

“Ma per fare una scheda devo essere un prof. di matematica?” Potrai obiettare tu.

Beh… c’è un metodo per creare schede imbattibili senza essere un prof. di matematica: Frequency System Expert

Ecco … il mio nuovo software, può essere considerato l’analogo di tale formula risolutiva: consente in breve tempo, di trovare – se esiste – la configurazione a frequenza multipla richiesta e dare anche le schede con tanto di foto, grafici e spiegazioni!

Ok, a questo punto state pensando: “sì ma è complicato … difficile da applicare, ecc. ecc.”.

Secondo me vi sbagliate.

E se vi dicessi che il principio dell’eterocronismo lo avete “inconsciamente” (sì, senza nemmeno accorgervene) già applicato innumerevoli volte?

Osservate la tabella sottostante dove sono rappresentate due “Split ABC”.

Molti di voi penseranno che una vale l’altra, ma invece esistono delle differenze sostanziali. Differenze che magari a prima vista non si vedono, ma che possono suggerire l’uso della prima piuttosto che dell’altra o viceversa.

Siete riusciti a cogliere le differenze? No? Va bene, ve le dico io.

Concentriamoci per un attimo sull’allenamento delle braccia.

Nella prima split, i bicipiti vengono allenati insieme ai dorsali e i tricipiti vengono allenati insieme ai pettorali, mentre nella seconda split, nella Tabella A, vengono allenati pettorali e dorsali (e quindi INDIRETTAMENTE anche le braccia), mentre nella Tabella C vengono allenati “direttamente” sia i bicipiti che i tricipiti.

Quindi nella seconda split, le braccia tra allenamento diretto e indiretto, vengono allenate con una frequenza maggiore. Ecco, senza nemmeno pensarci, è stato applicata una forma di eterocronismo … quella che io chiamo “eterocronismo indiretto”.

Allo stesso modo si potrebbero fare delle considerazioni sui deltoidi posteriori, nella prima split sono allenati una volta “indirettamente” durante il lavoro per i dorsali e una volta “direttamente” nella Tabella C.

Vi siete convinti che l’applicazione del principio dell’eterocronismo, non è poi così difficile? Mi auguro di si!

Ci sarebbe tanto da dire, ma cosa aggiungere se non provate voi stessi?

Come potete fare?

Qui avete accesso al software nella sua versione di prova per una intera settimana.

Godetevela e divertitevi a creare schede imbattibili col sistema a frequenza multipla.

Scaricate la versione di prova di Frequency System Expert da qui: https://ptrainingltd.com/software-personal-trainer/frequency-system-expert/offerta/#prova

Entrate nella specializzazione delle frequenze allenanti.

Alla prossima!

Francesco

P.S.: Riceverete anche le linee guida da tenere a mente quando elaboriamo un programma a frequenza multipla.

Di Francesco Currò

By |2018-12-11T14:00:55+00:00Dicembre 11th, 2018|Generale|0 Comments

Leave A Comment

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code