OST Is The Key

//OST Is The Key

Sembra strano parlare di Old School Training oggi giorno, del resto in un mondo che guarda all’innovazione, non sembra un allenarsi distante dal successo il tornare alle metodologie della vecchia scuola?

Vedi, ogni anno nascono nuove mode, oggi il crossfit, ieri il free climbing o il fitness pump e domani chissà…
Prova a pensare controcorrente solo per un po’, ti va?
Del resto le personalità più grandi in ogni settore lo hanno sempre fatto, quindi perché non potresti farlo anche tu?
Perché ricercare sempre la nuova moda quando quello di cui hai veramente bisogno per far del tuo corpo una meravigliosa opera d’arte viene dal passato?
Tieni presente quando, cento e più anni fa, il culturismo fisico era solo per poche persone, folli e visionarie?
Quando la maggior parte delle persone era troppo occupata a portar avanti la carretta per portare il pane a casa, spesso una casa con numerosi abitanti che aspettavano il capofamiglia come unica fonte di sostentamento, chi pensava ad allenarsi?
Ed infatti, la maggior parte degli strong man del passato erano circensi: lo facevano per vivere.
Comunque, all’epoca non esisteva una scienza del culturismo. Ci si allenava secondo i propri istinti e si mangiava in ugual modo.
Si andava avanti per prove ed errori. Si procedeva per tentativi e quando si trovava la tecnica per migliorare, la si epurava dalle inutilità e la si limava per l’eccellenza. Perché l’eccellenza faceva lavorare e il lavoro faceva mangiare. Non ci si poteva permettere di sbagliare.
Poi, quando il culturismo fu un po’ più alla portata delle masse, quei principi vennero fatti conoscere ai più e adattati anche ai meno dotati geneticamente.
Quindi, tutto ciò che era servente ad ottenere una forza fuori dal comune e un fisico straordinario è già stato inventato verso la fine del secolo scorso.

Non esisteva pubmed, ci si allenava duro, si mangiava sano e si recuperava. Il tempo di recupero tra gli esercizi? Non esistevano orologi! Si recuperava giusto il tempo di riprendere le forze e proseguire!
Perché, allora, cercare sempre nuove mode piuttosto che tornare a guardare al passato?
Perché non allenarsi secondo i dettami della vecchia scuola per raggiungere l’eccellenza?
Perché non alimentarsi e allenarsi come facevano i migliori culturisti del passato per raggiungere il successo fisico?
Se ti dicessi che esiste un metodo collaudato e usato da migliaia di pesisti dell’era pre-steroidi per portarli al successo, non vorresti usarlo?
Vedi, caro amico, nel momento esatto in cui ti scrivo, l’uso di sostanze anabolizzanti è diventato normale come assumere integratori: una ricerca condotta nel West Virginia riporta che la principale motivazione dell’uso di steroidi anabolizzanti è di migliorare l’aspetto fisico, quindi sembrare più grandi o migliori. Tale motivazione raggiunge quasi la metà degli utilizzatori di steroidi, il 43%. Tale valore equivale a circa il doppio rispetto a quella che può essere la motivazione di uno sportivo professionista, e cioè di migliorare il proprio rendimento sportivo, che rappresenta un “più piccolo” valore di 22%. A ciò aggiungi che il 36,8% degli utilizzatori di steroidi non praticano alcuna attività sportiva e capisci come la vera piaga di questo secolo è proprio la conoscenza del culturismo solo attraverso l’uso di sostanze dopanti. Purtroppo la triste verità è che oggi non esiste body building professionistico senza doping. È un dato nudo e crudo, vero ed esatto, inutile che storci il naso e mi mandi a quel paese. La verità è scomoda e fa male a me più di quanto lo faccia a te.
Quindi, se usi le tecniche dell’era in cui si sono iniziati ad usare gli steroidi anabolizzanti in modo massiccio, e non li usi anche tu a tua volta, non otterrai grandi risultati, garantito.
Cosa serve a te per crescere, allora?
Tu hai bisogno di allenamenti formati da esercizi di base, multiarticolari che ti permettano di sollevare il massimo peso possibile con la migliore tecnica possibile.
Un esempio? Squats, front squats (squat frontale), deadlifts (stacchi da terra), standing presses (Lento avanti in piedi), bench presses (distensioni su panca piana), bent over rowing (rematore), pulldowns (lat machine), pull-ups (trazioni alla sbarra), shrugs, etc.
Devi allenarti in modo pesante e per far ciò devi abbassare il numero delle tue ripetizioni. O ti alleni per la resistenza o per l’intensità. In entrambi i modi contemporaneamente non è possibile, sono in antitesi.
Esegui 5 o 6 ripetizioni (per collo, polpacci, addominali,lombari e avambracci anche 12-20), questo target è il top per la maggior parte delle persone.
Usa allenamenti abbreviati: ti permetteranno di ottenere progressi inimmaginabili.
La progressione è ciò che costruisce muscoli e forza. Devi usare tecniche e metodi che ti permettano di mettere peso sulla barra.
Ricorda che per diventare più grosso devi diventare più forte.
Se sei un neofita pensa a raddoppiare, se non a triplicare, la tua forza negli esercizi base con una tecnica di esecuzione corretta.
Questa è l’unica cosa di cui tu ti debba occupare nell’immediato.
E questo è solo l’inizio.
Se vuoi approfondire le tecniche dell’Old School Training, oggi è nato il primo ed unico corso italiano sull’old school training, The Secret Book Of Old School Training.

Lo puoi leggere sia nella copia digitale (pdf o epub) oppure nella sua copia cartacea.

Molti già lo hanno scelto e recensito e fatto diventare il bestseller su narcissus e amazon, e tu, quando ti unisci alla comunità OST?
Ti aspetto.
Fai del tuo corpo una meravigliosa opera d’arte!
Oreste.

By | 2016-12-18T21:37:50+00:00 agosto 24th, 2014|Allenamento OST|0 Comments