La rotazione dei mezzi allenanti rappresenta una delle tante estrinsecazioni del concetto di varietà e consiste, semplicemente, nella sostituzione di un determinato esercizio o movimento con un
altro simile, ma non uguale.
Per essere più precisi l’esercizio o il movimento sostituto dovrebbe presentare delle caratteristiche comuni (ad esempio piano di lavoro e setup) con l’esercizio o movimento sostituito, ma al tempo stesso delle peculiarità, tali da consentire una diversa attivazione del sistema nervoso centrale.
Come gli altri parametri ricompresi all’interno del principio di variazione (che rappresenta uno dei principi cardine dell’Old School Training e di qualunque altra metodologia di allenamento sensata e razionale) anche la rotazione dei mezzi allenanti è finalizzata a far sperimentare al sistema nervoso centrale situazioni nuove, consentendogli di attivare unità motorie diverse.
Come conseguenza di ciò l’atleta continuerà a fare progressi in termini di forza muscolare relativamente alla catena cinetica interessata su un determinato piano di movimento.
 rotazionemezziallenanti
Venendo ora all’aspetto puramente pratico ecco una lista di esercizi o movimenti multiarticolari da ruotare periodicamente all’interno di un piano di allenamento sensato e razionale:
 
  1. Distensioni su panca orizzontale con bilanciere, floor press o distensioni sul pavimento con bilanciere, distensioni su panca con tavola sul petto o board press, distensioni su panca concentrica, cioè con partenza dai fermi del rack (varie altezze);
  2. Military press, push press, lento avanti seduto, panca inclinata con bilanciere (dai 40° in poi), lento concentrico seduto (cioè con partenza dal basso), estensioni pesanti con partenza dai fermi o lockout (varie altezze);
  3. Rematore con bilanciere classico, rematore pendlay, rematore con partenza dai fermi del rack (varie altezze), rematore con bilanciere su rialzo, t-bar row, rematore yates, rematore inverso o body row;
  4.  Back squat attg, front squat attg, back squat con sbarra bassa, back squat concentrico, front squat concentrico, box squat, full clean;
  5. Stacchi da terra classici, stacchi da terra sumo, stacchi da terra a presa strappo, stacchi con tirata allo sterno o al mento, stacchi con scrollata, stacchi deficit, stacchi su rialzo, mezzi stacchi nel rack (varie altezze), stacchi al ginocchio, power clean.
 
Va infine precisato che ogni esercizio o movimento dovrebbe essere ruotato solo in caso di stallo che dura da almeno un mese e in ogni caso mai prima di 3 mesi.
P.S.: Resta aggiornato con noi da qui: http://oldschooltraining.net/report-gratuito/