Oggi abbiamo l’intervista al Guru italiano dello stretching: David de Angelis.

david de angelis

david de angelis

Godiamocela subito!

 

  • Ciao David, presentati ai nostri lettori.

Ciao Oreste, ti ringrazio per questa occasione che mi dai per incontrare i tuoi lettori.

  • Molti mi chiedono se gli atleti della Old School eseguivano sedute di stretching, che mi dici a proposito?

Non ho notizie documentate in proposito, ma suppongo che gli atleti più “illuminati” lo eseguissero sicuramente, specie gli atleti top, sempre più attenti a trovare formule migliori per aumentare la Performance ed i tempi di recupero tra gli allenamenti.

  • Stretching e recupero. Quanto influisce lo stretching sul recupero? Può essere eseguito nei giorni off come o inficia il recupero?

Lo Stretching, fatto nella maniera giusta (vedi stretching isometrico) ed alla fine degli allenamenti di forza aiuta enormemente i tempi di recupero in quanto aiuta a ristabilire il corretto e fisiologico allineamento delle fibre actina e miosina all’interno dei sarcomeri muscolari. Perché non approfittare di questa importante “arma segreta” dell’allenamento? Lo stretching viene considerato noioso ma una volta scoperti i reali benefici non se ne potrà più fare a meno. Una routine di Stretching isometrico dura meno di 10 minuti ma ha effetti decuplicati in confronto allo Stretching classico “rilassato”.

  • Molti autori come Poliquin sconsigliano lo stretching pre-workout perché indebolirebbe, che ne pensi tu?

Sono perfettamente d’accordo con Poliquin, in ogni caso dipende dalla tipologia di stretching eseguito e dal tipo di sport praticato. Un eccessivo stretching eseguito all’inizio di un Workout o di una prestazione sportiva, resetta i sistemi di protezione muscolare anti sovrallungamento (agendo sui fusi neuromuscolari e sugli Organi tendinei del Golgi). Uno Stretching blando può invece aiutare la muscolatura a raggiungere un livello ottimale di prestazione. In poche parole: sì ad un blando stretching pre-workout, no a quello isometrico. Alla fine del Workout, sì allo stretching PNF isometrico.

  • Io mi sono trovato benissimo con la tua tecnica di PNF Isometrico. Mi aiutò a recuperare da un infortunio durante l’allenamento di arti marziali e mi permise, nonostante l’infortunio, di eseguire spaccata frontale e sagittale completa. Ce ne parli un po’ di più?

Eseguo preparazioni specifiche per atleti di tutti gli sport, specie nelle Arti Marziali dove è richiesta forza esplosiva ai massimi archi di movimento articolare, questo permette di creare muscoli forti ed elastici. Nel caso di infortuni muscolari è necessario è necessario ricostruire la forza di base per poi procedere gradualmente con lo Stretching PNF isometrico, che rappresenta una vera e propria assicurazione contro futuri infortuni, che spesso non tendono più a ripresentarsi.

  • Mi ha colpito un passaggio del tuo libro: “non importa quello che vi hanno detto, eseguire spaccate complete può essere fatto a qualsiasi età e a qualsiasi età può essere allenata l’elasticità”.

Le regole della Fisiologia valgono dalla nascita fino all’ultimo respiro, senza eccezioni. Non eseguire lo stretching perché si pensa di essere “ormai” troppo rigidi, fa perdere una occasione importante verso la performance e la longevità atletica.

  • Prima di lasciarci, regalaci una chicca sullo stretching.

Mi permetto di regalare una chicca bene conosciuta, ovvero lo slogan Nike: “Just do it”, “Fallo e basta”. Non resta, ad ogni atleta dell’Old School Training, di provare ora lo stretching isometrico e di vederne i benefici.

  • Grazie! Chi volesse mettersi in contatto con te o acquistare il tuo libro, come può fare?

Il libro Power-Flex Stretching si trova attualmente in versione cartacea ed in eBook (quest’ultima è offerta a un prezzo promozionale ed è disponibile in tutte le librerie online : http://www.macrolibrarsi.it/ebooks/ebook-power-flex-stretching.php?pn=190

Eseguo Programmi personalizzati di Personal Training: http://www.powerflextraining.com/word

power flex

power flex

Grazie David a nome della OST italiana!

Se ti è piaciuto l’articolo, commentalo e condividilo e iscriviti alla mia news letter da cui scaricare il report gratuito sulla OST. Qui: 

 http://oldschooltraining.net/report-gratuito/