Quando sento beghe stupide tra chi lo ha più grosso, mi viene sempre da ridere perché torna in superficie la parte più latente di noi, quella fanciullesca che vuole sempre primeggiare o parlare di sfide.

Non è mai una lotta contro altri.

È sempre una lotta contro se stessi.

Sei solo tu contro la tua genetica, non tu contro la genetica di un altro.

Non vuol dire nulla il fatto che Tizio è più grosso di Caio.

Tizio non si saprà allenare per forza meglio di Caio.

Significa semplicemente che Tizio ha una genetica migliore di quella di Caio.

Nell’ambito di queste gare senza senso, gare stupide, gare senza vincitori reali, c’è un video che deve far riflettere ogni pesista.

Qui abbiamo la genetica peggiore che possa esistere al mondo, non muscolarmente, ma a un livello più profondo.

Una genetica “strutturale”, una genetica di cuore.

Un culturista senza cuore.

No, non nel senso di cattivo, nel senso di un cuore mal funzionante.

Un cuore artificiale.

Lui può allenarsi solo alimentando il suo cuore dall’esterno.

Quanti ci riuscirebbero?

È la storia di Andrew Jones, il fitness model del Conneticut affetto dalla cardiomiopatia ipertrofica, una malattia che nella maggioranza dei casi è genetica e che ispessisce le pareti del cuore facendolo diventare ipertrofico.

Andrew Jones

Andrew Jones

In attesa del trapianto, i medici gli hanno installato il “dispositivo di assistenza ventricolare“: una pompa artificiale che sostituisce il lavoro che dovrebbe compiere il suo cuore.

Andrew affida la propria vita ad un “dispositivo di assistenza cardiaca” con due batterie.

“La sera, prima di dormire, metto in carica prima il telefono, poi me stesso.” dice Andrew.

E, intanto, continua ad allenarsi.

Si allena senza sosta.

Si allena senza paura.

Si allena senza perdere tempo prezioso e non permette alle circostanze di fermarlo.

È un autentico eroe.

Qui c’è il video della sua fantastica storia che ti invito a vedere e condividere perché abbiamo proprio bisogno di meno lamentele e beghe e più coraggio e dedizione.

P.S.: Commenta e condividi l’articolo. Se questo articolo ti è piaciuto, allora leggi anche questo: http://oldschooltraining.net/the-secret-of-mind-and-body/