Alimentazione Old School Training

Quanto ne sai di alimentazione dei vecchi culturisti? Credi che si alimentavano con la dieta mediterranea o con il digiuno intermittente? Continua a leggere, ne scoprirai delle belle!

Se dovessi descrivere in una frase l’alimentazione variegata degli Olds, sarebbe: “Mangia molto, spesso e con cibo di qualità!”
Infatti, sebbene tra i vecchi pesisti troviamo crudisti, vegetariani e mangiatori di carne e forti bevitori di latte, la cosa che li accomuna è la quantità spropositata di cibo che ingurgitavano!

Analizziamo alcuni tra i capostipiti (gli altri li trovi qui: http://oldschooltraining.net/the-secret-book-of-old-school-training/):

Bernarr Macfadden, nato nel 1868, è stato uno tra i primi pesisti a predicare uno stile di vita sano e un’alimentazione ricca di cibi integrali e naturali. Era solito nutrirsi con grandi quantità di carote crude, succo di barbabietola, frutta, datteri, uvetta, cereali e noci. Da una parte si astenne dalla carne, dall’altra ha raccomandato l’assunzione di una grande quantità di latte crudo, arrivando a consigliare anche una dieta esclusivamente formata da latte crudo per lunghi periodi (Come? Cosa dici? Il latte fa male? Beh, qualcuno non glielo avrà detto allora!).

Bernarr_Macfadden

Bernarr_Macfadden

Eugen Sandow, il padre del moderno body building è nato nel lontano 1867, aveva uno stile di vita sano, astenendosi dal bere superalcolici, caffè e tè, ma beveva, però, occasionalmente la birra.

Si alimentava, per lo più, con cibi sani.

Sandow, insieme con la maggior parte degli altri culturisti del suo tempo, poneva maggiormente l’accento sugli aspetti pratici della dieta rispetto alla mera teoria.

Si alimentava per ricercare una buona digestione e, per raggiungere questo risultato, mangiava ad intervalli regolari (sì, non conosceva il digiuno intermittente!), selezionando cibi semplici e masticando lentamente e accuratamente. A tutto ciò, aggiungeva un buon sonno ristoratore.

Egli era oltremodo attento a consigliare alimenti con un alto valore nutrizionale, anche se ha spesso ammesso che, in giovane età, mangiava quello che voleva, quando voleva, e per quanto tempo voleva!

Earle Liederman, nato circa nel 1886, autore di libri sulla cultura fisica e sulla lotta, e amico di Sandow, era anch’egli un sostenitore dell’alimentazione con alimenti naturali.

Liederman ha sovente sottolineato l’importanza di un forte sistema digestivo rafforzato da una corretta masticazione del cibo per gli uomini di forza. Era un sostenitore, per un rapido recupero muscolare, del “succo di manzo” o “estratto di carne”.

Dopo aver conosciuto un sollevatore di pesi che completava i suoi pasti con un litro di gelato alla vaniglia, consigliò di nutrirsi anche con un buon gelato!

Earle Liederman

Earle Liederman

Artur Saxon, strongman nato nel 1878, si nutriva con alimenti nutrienti e bandiva dalla sua tavola tutti i superalcolici, ma si permetteva buone dosi di birra. Egli era contro il fumo, anche se occasionalmente non riusciva a tenersi alla larga da questo vizio. Per la massa muscolare, Saxon raccomandava il latte crudo mescolato con un uovo dopo l’allenamento, latte con farina d’avena, formaggio, fagioli, piselli e carne. Descriveva il latte come l’alimento perfetto, e in questo era simile a molti altri suoi colleghi del ferro del tempo (in realtà anche io che scrivo sono un forte sostenitore e consumatore del latte).

Arthur Saxon

 

Menù giornaliero dei TRE fratelli Saxon

Colazione

  • 24 uova
  • 1 chilo di pancetta affumicata
  • Porridge con panna e miele
  • Tè con abbondante zucchero

Pranzo

  • 10 chili di carne
  • verdura
  • frutta dolce (crude o cotte),
  • torte dolci
  • Insalata
  • budini dolci con cacao e panna montata

Cena 

  • Pasto a base di carne fredda
  • affumicati di pesce
  • burro e formaggio
  • birra

Altre informazioni sull’alimentazione degli atleti della Old School Training la trovi qui: http://oldschooltraining.net/the-secret-book-of-old-school-training/

Commenta e condividi l’articolo!

P.S.:  Io e Francesco Schipani, non consigliamo il tipo di alimentazione esagerata che facevano gli atleti OST perché oggi sarebbe impossibile seguirla, non per carenza di alimenti, ma per salubrità degli stessi: pieni di ormoni e medicinali vari. Chi crede che sia impossibile che un uomo odierno assimili una quantità così elevata di calorie, vada nei fast food americani: http://www.bk.com/menu-item/triple-whopper-sandwich questo qui ad esempio, il sandwich da solo, ha più di 1.100 calorie e facilmente gli americani ne mangiano un paio per volta perché sono molto appetibili. Aggiungici litri di coca cola e patate fritte, più il gelato del Mac e vedi a quante calorie arrivano oggi certe persone in un UNICO SOLO PASTO. Non sei ancora convinto? Qui ci sono panini da 15 calorie, QUINDICIMILA! http://affotd.com/…/the-ten-most-caloric-burgers-in-the-wo…/ certo, non sono la quotidianità, ma questo di oltre duemila calorie (solo panino ripieno, ripeto) sì: Hungry Horse’s Double Donut Burger 1996 calorie! Chi è che diceva che oggi non è possibile mangiare come gli olds (i quali lavoravano, spesso, come macellai, fattori o allevatori)? È solo sconveniente, non impossibile.

1700 calorie

Esempio di dieta di un atleta di nuoto dei giorni nostri, 12 mila calorie:

phelps-diet